Massa Lubrense si conferma comune riciclone 2013

 

Massa Lubrense si conferma Comune Riciclone anche nel 2013

Lo scorso 30 ottobre presso l’Hotel Ramada di Napoli si è tenuta la IX edizione del Premio Comuni Ricicloni Campania 2013 di Legambiente, il riconoscimento ai Comuni per la migliore percentuale di raccolta differenziata realizzata nel 2012. Sono definiti comuni ricicloni 2013 tutte quelle amministrazioni che hanno raggiunto la percentuale del 65% (come richiesto dalla normativa vigente), mentre per stabilire la classifica generale e la premiazione dei comuni è stato definito un metodo di valutazione, che tiene conto della percentuale di raccolta differenziata raggiunta dai comuni nel 2012 e della valutazione delle buone pratiche adottate dagli stessi. Dalla somma dei due indicatori è fatto derivare l’indice IPAC (Indice di prestazione ambientale del comune) che stabilisce la graduatoria finale.

Ebbene anche in questa occasione il Comune di Massa Lubrense con una raccolta differenziata del 69% e 76,46 di indice IPAC si è classificato al 2^ posto tra i comuni della regione Campania con popolazione compresa tra 10.000 e 20.000 abitanti. Tra questi, in assoluto, Massa Lubrense risulta essere il primo Comune della provincia di Napoli.

Il Comune di Massa si è aggiudicato anche la menzione speciale di COREVE, il consorzio nazionale per il recupero del vetro, per l’avvio del servizio di raccolta domiciliare del vetro.

Si tratta - dichiara R.Apreda amministratore uscente di Terra delle Sirene SPA - di un ennesimo importante riconoscimento a tutti i cittadini di Massa Lubrense, al loro impegno per una buona raccolta differenziata, alla loro ormai matura coscienza civica che da anni dimostrano. È anche, consentitemelo, un premio all’impegno profuso quotidianamente da Terra delle Sirene e dai suoi operatori impegnati su un territorio difficile come quello di Massa Lubrense. Questi risultati hanno una valenza specifica ancora migliore se confrontati con la perenne situazione emergenziale della regione Campania, con soli tre impianti di compostaggio, gli impianti STIR assolutamente inadeguati e le poche discariche operative ormai sature”.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0

CLICCA QUI  per conoscere i dati della raccolta differenziata del Comune di Massa Lubrense e di tutti i Comuni della Provincia di Napoli e Salerno

MODULISTICA per conferire rifiuti differenziati al Centro di Raccolta  Comunale

Prenotazione telefonica ritiro materiali ingombranti

Telefonare il mercoledì dalle 9,00 alle 13,00

0818780630

NOTIZIE

Repubblica.it > Ambiente

Nelle isole Pontine una nuova specie di lucertola (lun, 18 nov 2019)
Individuata dai biologi della Sapienza, La Specola di Firenze, Cnr, vive da oltre due milioni di anni nell'arcipelago lungo la costa laziale
>> leggi di più

Troppo smog, a Nuova Delhi nascono gli "oxygen bar" dove il ristoro è l'aria (Sun, 17 Nov 2019)
Sono delle oasi per respirare. Ampia scelta tra diverse aromatizzazioni: ossigeno alla lavanda, pepe, vaniglia, cannella, amarena, menta, e altre varietà di oli essenziali a base di spezie e aromatiche
>> leggi di più

Nasce in Italia la prima area sciistica plastic free al mondo (Fri, 15 Nov 2019)
In Val di Pejo, via da subito nei rifugi piatti, bicchieri, bottiglie. Nei ghiacciai tanta plastica quanta ce n'è nei mari. Un progetto a lungo termine nel comprensorio dove per innevare le piste si usa già soltanto acqua di recupero
>> leggi di più

ReteAmbiente

Responsabile tecnico rifiuti, online calendario esami 2020 (Mon, 18 Nov 2019)
L'Albo nazionale gestori ambientali ha approvato e pubblicato il calendario delle verifiche per Responsabili tecnici che si terranno nel corso del 2020. Aggiornamento normativo - Albo gestori ambientali - Leggi l'articolo »
>> leggi di più

Tar Trento su contaminazione falda: prevenzione su sito inquinante (Mon, 18 Nov 2019)
Quando il 152/2006 impone di adottare le migliori tecniche per impedire o arrestare l’inquinamento di acque sotterranee si riferisce al sito sul quale insiste la fonte di contaminazione e non al sito inquinato. Aggiornamento normativo - Danno ambientale e bonifiche - Leggi l'articolo »
>> leggi di più

Rinnovabili

Ford toglie il velo a Mustang Mach E, primo SUV elettrico della Casa americana (Mon, 18 Nov 2019)
Svelato poche ore fa, il nuovo SUV elettrico della Ford arriverà a fine 2020. Tra i piani del celebre ovale blu ci sono altri 14 nuovi modelli in arrivo sul mercato europeo The post Ford toglie il velo a Mustang Mach E, primo SUV elettrico della Casa americana appeared first on Rinnovabili. Related posts: I produttori auto investono 90mld nei veicoli elettrici Auto a zero emissioni: anche l’Italia firma la Birmingham Declaration La ricarica wireless è tre volte più veloce di prima
>> leggi di più

La transizione energetica che non c’è (Mon, 18 Nov 2019)
L’International Energy Agency (IEA) ha lanciato giovedì a Parigi il World Energy Outlook 2019, il più importante rapporto sullo stato del sistema energetico mondiale ed i suoi futuri sviluppi The post La transizione energetica che non c’è appeared first on Rinnovabili. Related posts: WEO 2019, non esiste una soluzione semplice per la transizione energetica WEO 2016: per la transizione energetica serve un cambiamento radicale La IEA celebra il declino del carbone: è tempo di gas e rinnovabili
>> leggi di più

Notizie Area Ambiente e Territorio

La rucola è un toccasana per la salute: tutti i benefici in uno studio del CREA (Fri, 15 Jun 2018)
17 nutrienti essenziali fanno della rucola un functional food
>> leggi di più

Approvato l’uso d’emergenza della zoxamide su lattughe, rucola, baby leaf e spinacio (Thu, 07 Dec 2017)
Ministero della Salute: accolta la richiesta di Coldiretti sull’uso d’emergenza della sostanza attiva zoxamide
>> leggi di più

Il consumo di suolo costa 400 milioni all’agricoltura (Thu, 07 Dec 2017)
Coldiretti sul consumo di suolo: la produzione agricola perde 400 milioni di euro all’anno con pesanti effetti dal punto di vista economico, occupazionale, ma anche ambientale
>> leggi di più

Biologico, la Riforma Ue affonda il settore (Thu, 07 Dec 2017)
Via libera del Consiglio Ue all’accordo sulle nuove norme per l'agricoltura biologica: il compromesso raggiunto non soddisfa Coldiretti
>> leggi di più

Flop Ogm in Europa, solo due paesi li coltivano ancora (Thu, 07 Dec 2017)
Coldiretti su dati Infogm: in Europa sono rimasti solo due Paesi a seminare organismi geneticamente modificati. la superficie coltivata nel 2017 cala del 4,3 %
>> leggi di più