TERRA DELLE SIRENE SPA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI

Con la certezza che “ridurre si può”, il 16 novembre scorso Terra delle Sirene ha presentato al Comune di Massa Lubrense la proposta di un piano comunale per la riduzione dei rifiuti, denominato anche “piano delle buone pratiche”.

Lo strumento, previsto ed elaborato in concomitanza della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, contiene una serie di azioni da porre in essere per ridurre i rifiuti prodotti dai Cittadini di Massa Lubrense.

Il documento presentato da Terra delle Sirene nasce nella convinzione che il problema dei rifiuti deve essere affrontato, anche, in termini di riduzione degli stessi.

Dopo l’avvio della raccolta differenziata a Massa Lubrense, nell’aprile 2008, il sistema porta a porta vive oggi una fase di maturità: differenziare i propri rifiuti è diventato un gesto naturale in ogni casa di Massa Lubrense e in ogni realtà cittadina. Lo stesso processo mentale e culturale dovrà avvenire anche per la riduzione dei rifiuti, che diventa così un passaggio obbligato, anche per valutare un futuro abbattimento dei costi, oltre che per adeguarsi alle normative europee e nazionali.

Il piano parte dalla semplice considerazione che dopo gli anni del grande boom economico, del diffuso benessere e del consumismo esasperato, si renderà necessario ritornare ad alcune semplici abitudini che hanno accompagnato l’essere umano per secoli, gesti maggiormente consapevoli della necessità di rispettare e di salvaguardare l’ambiente in cui viviamo, comportamenti individuali che erano già dei nostri nonni.

È l’inizio di un percorso virtuoso – dichiara l’amministratore delegato di Terra delle Sirene Rosario Apreda - che porterà Massa Lubrense ad essere pioniera, oltre che nella raccolta differenziata, anche nella riduzione dei rifiuti. I Massesi sono maturi per la nuova proposta e così come oggi è impensabile per loro, per esempio, gettare la carta o il vetro insieme all’organico, domani sarà impensabile non usare borse di stoffa, comprare i detersivi alla spina o avere la compostiera nel proprio giardino”.

Dieci le azioni previste nel documento: si va dalla maggiore diffusione della pratica del compostaggio domestico allo sviluppo della vendita di prodotti alla spina, dagli incentivi al consumo dell’acqua di rubinetto e all’uso di pannolini lavabili, all’abbattimento del consumo di shoppers in plastica, dalla riduzione del consumo di carta negli uffici alle sagre con il marchio “eco-festa”, dallo stimolo alla riduzione dei rifiuti nelle mense scolastiche alla costituzione di un gruppo di eco-volontari. Unico, invece, l’obiettivo: ridurre i rifiuti prodotti a Massa Lubrense.

Le azioni suggerite hanno carattere generale e dovranno successivamente tradursi in specifiche progettazioni esecutive che potranno stabilire tempi, modi di attuazione e obiettivi di risultato attesi.

Scrivi commento

Commenti: 0

CLICCA QUI  per conoscere i dati della raccolta differenziata del Comune di Massa Lubrense e di tutti i Comuni della Provincia di Napoli e Salerno

MODULISTICA per conferire rifiuti differenziati al Centro di Raccolta  Comunale

Prenotazione telefonica ritiro materiali ingombranti

Telefonare il mercoledì dalle 9,00 alle 13,00

0818780630

NOTIZIE

Repubblica.it > Green and blue

Hawaii, 13 adolescenti impongono al governo la decarbonizzazione dei trasporti (sab, 22 giu 2024)
Nel 2022 un gruppo di ragazzi aveva fatto causa allo Stato perché le politiche non rispettavano la Costituzione e il diritto a vivere in un ambiente sano. Ora il governo fa un patto (vincolante) con i giovanissimi: emissioni zero nei trasporti entro il 2045
>> leggi di più

Creme solari e farmaci, più inquinanti nell'Artico che al Sud (Sat, 22 Jun 2024)
L'Istituto di scienze polari del Cnr e l'università Ca' Foscari di Venezia protagonisti degli studi sui contaminanti emergenti. Barbante: "Il Grande Nord è in sofferenza e i nuovi dati dimostrano che abbiamo passato il punto di non ritorno"
>> leggi di più

Sassi e conchiglie vanno lasciati in spiaggia, altrimenti si mettono a richio le coste (Sat, 22 Jun 2024)
Il volume di materia presente sulle spiagge è proporzionale alla forza del mare per questo costituisce una barriera che non dobbiamo intaccare nemmeno portandone via un solo ciottolo
>> leggi di più

ReteAmbiente

Sicilia, Piano controlli Reach-Clp 2024 (Fri, 21 Jun 2024)
Approvato dalla Regione Sicilia il documento programmatorio per l'anno 2024 delle attività di controllo sulle sostanze chimiche nelle aziende soggette agli adempimenti dei regolamenti 1907/2006/Ce (Reach) e 1272/2008/Ce (Clp). Aggiornamento normativo - Sostanze pericolose - Leggi l'articolo »
>> leggi di più

Rentri, prosegue upgrade ambiente Demo (Fri, 21 Jun 2024)
Il 19 giugno 2024 ha preso il via la fase di test in ambiente Demo per la gestione del formulario di identificazione del rifiuto (Fir) digitale. Aggiornamento normativo - Rifiuti - Leggi l'articolo »
>> leggi di più

Rinnovabili

Aliquota Superbonus al 110% o 90%: come scegliere quella giusta (Fri, 21 Jun 2024)
Se le spese per la riqualificazione sono state effettuate a cavallo tra 2023 e inizio 2024, come determinare la corretta aliquota Superbonus spettante? La parola al Fisco L'articolo Aliquota Superbonus al 110% o 90%: come scegliere quella giusta proviene da Rinnovabili.
>> leggi di più

Qualità dei mari italiani, il 95% delle coste è in condizioni “eccellenti” (Fri, 21 Jun 2024)
I dati del monitoraggio coordinato dal Sistema Nazionale Protezione Ambiente ed effettuato dalle Arpa. Oltre 5.000 i km di coste che rientrano nella categoria migliore tra quelle stabilite dall’UE. Valutati due parametri microbiologici, le concentrazioni di Escherichia coli ed enterococchi intestinali L'articolo Qualità dei mari italiani, il 95% delle coste è in condizioni “eccellenti” proviene da Rinnovabili.
>> leggi di più