comunicato stampa PULIAMO IL MONDO

 

PULIAMO IL MONDO... a partire da Massa Lubrense

28 e 29 settembre 2012

 

Il 28 e il 29 settembre si è svolta a Massa Lubrense la manifestazione Puliamo il Mondo. Centinaia di persone hanno partecipato alle giornate di sensibilizzazione promosse ogni anno da Legambiente che ha coinvolto, oltre alle scuole, anche numerose associazioni ed enti operanti sul territorio.

La manifestazione, patrocinata dal Comune di Massa Lubrense e voluta ed organizzata dalla Legambiente Penisola Sorrentina e da Terra della Sirene Spa, ha visto la partecipazione e collaborazione delle scuole del plesso “Pulcarelli-Bozzaotra”, dell’ AMP Punta Campanella, della Cooperativa sociale La Coccinella arl, dell’Associazione Oasi Monte di Torca, della Pro Loco Due Golfi, del Forum dei Giovani di Massa Lubrense, l’assessore all’ecologia Giuseppe Ruocco, al Turismo Donato Iaccarino, al Bilancio Lello Staiano, ed il Consigliere Delegato di Terra delle Sirene S.p.A. Giovanni Pontecorvo.

Il giorno 28 settembre protagoniste dell’evento sono state le scuole. Circa duecento bambini, le terze della scuola elementare, le prime della scuola media ed i bambini di quattro anni della scuola materna, armati di guanti e sacchi e grande entusiasmo hanno iniziato l’impegnativa pulizia di Via Canale. I bambini della scuola elementare e materna di Torca sono stati impegnati, invece, nella pulizia dei giardinetti pubblici adiacenti la piazza della piccola frazione

Il giorno 29 gruppi di volontari appartenenti ad ogni fascia di età, gli operatori del settore e rappresentanti delle varie associazioni hanno concluso la pulizia di Via Canale e del torrente di Canale.

Il sito di Via Canale è un’antica strada che si trova a S. Agata Sui Due Golfi, frazione di Massa Lubrense. Tale strada conduce ad una sorgente che alimenta degli antichi lavatoi pubblici e costeggia un torrente che attraversa gran parte del Comune. L’ area versava in un profondo stato di degrado, vi erano rifiuti abbandonati lungo la strada e lungo i bordi e nell’alveo del torrente. Sono stati rimossi, differenziati e avviati al recupero diversi quintali di rifiuti raccolti soprattutto dall’alveo del torrente. Con sorpresa i volontari hanno rilevato che nel piccolo torrente erano presenti numerose rane, segno che nonostante il degrado è ancora possibile ristabilire un equilibrio naturale in questo luogo.

A tal proposito il responsabile di Legambiente Penisola Sorrentina, Ignazio Esposito afferma:”ho chiesto agli Assessori e consiglieri che hanno partecipato all’evento un preciso impegno a far rispettare i divieti di abbandono dei rifiuti ed eliminare gli scarichi abusivi dal torrente. Molti cittadini certamente si saranno resi conto che ciò, oltre ad alterare gli equilibri dell’ecosistema, danneggia la qualità dei prodotti agricoli e, quindi, provoca danni alla qualità della vita della popolazione, tenuto conto che per molti orti e aie, di questo splendido luogo viene utilizzata l’acqua del torrente”. La coordinatrice della manifestazione Romina Amitrano, di Legambiente, dichiara” …La nostra associazione monitorerà questo luogo e chiederà alle scuole di farlo in modo congiunto, verificherà, inoltre, gli impegni degli amministratori che si sono dimostrati molto sensibili al problema”.

Siamo riusciti - dichiara Rosario Apreda amministratore delegato di Terra delle Sirene - nell'intento di avvicinare la Collettività  a coloro che operano quotidianamente per la pulizia e il decora del territorio, sensibilizzando tutti, per primi bambini e ragazzi, ad un rapporto nuovo e diverso con l'ambiente in cui viviamo. Registro con soddisfazione - continua R. Apreda - la grande sinergia e il clima di collaborazione tra la Società , gli enti, le associazioni e tutti i semplici Cittadini che hanno collaborato”.

L’Assessore Giuseppe Ruocco esprime il compiacimento per la buona riuscita della manifestazione ed afferma: “ripeteremo tali attività in altri luoghi del nostro territorio, penso alla pineta di Termini, al Monte San Costanzo, lo scopo non è unicamente di ripulire i “luoghi” ma di stimolare, soprattutto i giovani, sulle tematiche ecologiche e di sostenibilità ambientale”.

Scrivi commento

Commenti: 0

CLICCA QUI  per conoscere i dati della raccolta differenziata del Comune di Massa Lubrense e di tutti i Comuni della Provincia di Napoli e Salerno

MODULISTICA per conferire rifiuti differenziati al Centro di Raccolta  Comunale

Prenotazione telefonica ritiro materiali ingombranti

Telefonare il mercoledì dalle 9,00 alle 13,00

0818780630

NOTIZIE

Repubblica.it > Ambiente

In Italia cementificata metà della costa, il sud il più colpito (gio, 14 dic 2017)
Studio di Legambiente, si verificano abusi continuati anche dopo legge Galasso
>> leggi di più

Dal cibo alla moda, il decalogo di Greenpeace per le feste ecosostenibili (mer, 13 dic 2017)
I consigli dell'associazione ecologista per trascorrere le festività (e non solo) nel pieno rispetto dell'ambiente
>> leggi di più

Ispra: il 90% delle acque di balneazione è eccellente (gio, 14 dic 2017)
Il rapporto annuale "Qualità dell'ambiente urbano 2017" del centro studi del Ministero dell'Ambiente
>> leggi di più

ReteAmbiente

Umbria, nuova autorizzazione generale per emissioni ex Dlgs 152/2006 (gio, 14 dic 2017)
Vigente in Umbria la nuova autorizzazione generale alle emissioni in atmosfera provenienti da stabilimenti ex articolo 272, comma 2, Dlgs 152/2006; quindi per nuove richieste e rinnovi va utilizzata la nuova modulistica. Aggiornamento normativo - Aria - Leggi l'articolo »
>> leggi di più

Bonifica inquinamenti, diffida verso curatela fallimentare è illegittima (gio, 14 dic 2017)
La curatela fallimentare di una impresa non può essere destinataria di un provvedimento di rimozione degli effetti dell'inquinamento di un sito se è incolpevole. Aggiornamento normativo - Danno ambientale e bonifiche - Leggi l'articolo »
>> leggi di più

Rinnovabili

Nuovo (triste) record per i rifiuti elettronici sul pianeta (gio, 14 dic 2017)
Nel 2016 il peso dei rifiuti elettronici in tutto il mondo ha raggiunto i 45 milioni di tonnellate e non accenna a fermarsi. Oltre al danno ambientale, persi 55 miliardi di materie prime The post Nuovo (triste) record per i rifiuti elettronici sul pianeta appeared first on Rinnovabili. Related posts: RAEE, fondo fino a 2,5 milioni per i Centri di raccolta Cassonetto intelligente, best practices della raccolta RAEE Rifiuti, le città ne producono 10 mld di tonnellate l’anno
>> leggi di più

La Cina lancia il suo mercato del carbonio (gio, 14 dic 2017)
Per ora coprirà soltanto le emissioni della produzione elettrica, ma anche così il mercato del carbonio cinese diventerà iò primo al mondo, superando in volumi quello europeo The post La Cina lancia il suo mercato del carbonio appeared first on Rinnovabili. Related posts: Mercato del carbonio: la riforma è già morta? Mercato del carbonio: così le lobby vogliono deformare la direttiva Emissioni: finiti i crediti internazionali con 3 anni d’anticipo
>> leggi di più

Notizie Area Ambiente e Territorio

Approvato l’uso d’emergenza della zoxamide su lattughe, rucola, baby leaf e spinacio (gio, 07 dic 2017)
Ministero della Salute: accolta la richiesta di Coldiretti sull’uso d’emergenza della sostanza attiva zoxamide
>> leggi di più

Il consumo di suolo costa 400 milioni all’agricoltura (gio, 07 dic 2017)
Coldiretti sul consumo di suolo: la produzione agricola perde 400 milioni di euro all’anno con pesanti effetti dal punto di vista economico, occupazionale, ma anche ambientale
>> leggi di più

Biologico, la Riforma Ue affonda il settore (gio, 07 dic 2017)
Via libera del Consiglio Ue all’accordo sulle nuove norme per l'agricoltura biologica: il compromesso raggiunto non soddisfa Coldiretti
>> leggi di più

Flop Ogm in Europa, solo due paesi li coltivano ancora (gio, 07 dic 2017)
Coldiretti su dati Infogm: in Europa sono rimasti solo due Paesi a seminare organismi geneticamente modificati. la superficie coltivata nel 2017 cala del 4,3 %
>> leggi di più

La spesa a km zero riduce del 60% gli sprechi alimentari (gio, 07 dic 2017)
Coldiretti su dati Ispra: la spesa a chilometri zero taglia del 60% lo spreco alimentare
>> leggi di più