Parte la raccolta di piatti e bicchieri in plastica monouso

E' definitivamente confermata l'estensione della raccolta differenziata ai piatti e ai bicchieri monouso in plastica


Terra delle Sirene SPA informa i Cittadini di Massa Lubrense, che grazie all'intesa tra Corepla, Anci e Conai, dal primo maggio è possibile conferire, all’interno del multi materiale, insieme agli altri imballaggi in plastica anche i piatti e i bicchieri monouso, mentre restano escluse le stoviglie durevoli riutilizzabili, anche se in plastica.

Si tratta di un importante novità che permetterà di elevare le percentuali di raccolta e quindi di riciclo e recupero, oltre a rendere sicuramente più semplice ed intuitiva per il cittadino la separazione in casa degli imballaggi da conferire nella raccolta differenziata. E' un'opportunità perché i piatti e bicchieri monouso in plastica inseriti nella corretta raccolta differenziata del multimateriale, potranno continuare ad offrire tutta la loro praticità con in più la certezza di un loro effettivo recupero. 

E' importantissimo però che i piatti e i bicchieri siano prima completamente svuotati da ogni residuo, fatte salve le inevitabili tracce del contenuto: la presenza nella raccolta differenziata di soprattutto di avanzi organici, infatti, costituirebbe un serio problema non solo per il successivo avvio a riciclo e recupero, ma anche per l'effettuazione delle operazioni preliminari di selezione.

Scrivi commento

Commenti: 0

CLICCA QUI  per conoscere i dati della raccolta differenziata del Comune di Massa Lubrense e di tutti i Comuni della Provincia di Napoli e Salerno

MODULISTICA per conferire rifiuti differenziati al Centro di Raccolta  Comunale

Prenotazione telefonica ritiro materiali ingombranti

Telefonare il mercoledì dalle 9,00 alle 13,00

0818780630

NOTIZIE

Repubblica.it > Ambiente

Quel pino nero di 900 anni esiste davvero. "Sopravvissuto perché nascosto in un burrone" (mer, 20 nov 2019)
Nella Majella è scampato ai boscaioli grazie alla posizione raggiungibile solo con tecniche alpinistiche. L'albero fu oggetto nell'antichità di culti pagani, storie sacre, leggende, odi e sonetti di cultura popolare
>> leggi di più

Fara di San Martino, il pino nero di 900 anni (Wed, 20 Nov 2019)
Per la ricerca del pino nero è stato necessario l'uso di attrezzature alpinisitiche ( foto per gentile concessione dell'Ente Parco Majella )
>> leggi di più

Salento, i pesci rossi colonizzano le pozzanghere in campagna: "Effetto del maltempo, ma sono un pericolo per l'ecosistema" (Wed, 20 Nov 2019)
Il fenomeno nelle campagne di Ugento dopo l'ondata di maltempo che ha fatto esondare i bacini idrici artificiale. L'allarme dell'associazione Sportello dei diritti
>> leggi di più

ReteAmbiente

Inquinamento, disastro può essere "ambientale" o "innominato" (Wed, 20 Nov 2019)
La Corte di Cassazione ha ribadito che, anche dopo l’introduzione nel Codice penale del delitto di "disastro ambientale", il reato di "disastro innominato" non è stato abrogato, in quanto continua ad avere una funzione residuale. Aggiornamento normativo - Danno ambientale e bonifiche - Leggi l'articolo »
>> leggi di più

Agenzia Ue ambiente: il tessile deve essere più "circolare" (Wed, 20 Nov 2019)
Secondo il "brefing" pubblicato il 19 novembre 2019 dall'Agenzia europea per l'ambiente produzione e consumo di prodotti tessili devono essere più "circolari" per ridurre le emissioni di gas serra e l'uso delle risorse. Aggiornamento normativo - Economia sostenibile/circolare - Leggi l'articolo »
>> leggi di più

Rinnovabili

Tassa rifiuti: dove si ricicla meno, si paga di più (Wed, 20 Nov 2019)
Secondo l’analisi dell’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, la Tari nel 2019 ha raggiunto un valore medio di 300 euro a famiglia. Ma esistono forte discrepanze tra i territori The post Tassa rifiuti: dove si ricicla meno, si paga di più appeared first on Rinnovabili. Related posts: Waste Travel 360°, il viaggio virtuale nel mondo del riciclo Rifiuti e riciclo, come è cambiata l’Italia in 20 anni Stop caos comunale: cassonetti della differenziata uguali in tutta Italia
>> leggi di più

Sun Cable: il colossale progetto solare si farà (Wed, 20 Nov 2019)
Finanziato dal fondo d’investimento Grok Ventures e della società mineraria Squadron Energy, Sun Cable si prepara ad essere la più grande centrale di energia fotovoltaica al mondo, con 22 milioni di pannelli solari su 15.000 ettari per una potenza di 10 GW The post Sun Cable: il colossale progetto solare si farà appeared first on Rinnovabili. Related posts: Una gigantesca centrale solare alimenterà Singapore dall’Australia? Kennedy Energy Park, l’incontro perfetto tra eolico, solare e storage Generazione distribuita, l’Australia inaugura il mercato fotovoltaico digitale
>> leggi di più

Notizie Area Ambiente e Territorio

La rucola è un toccasana per la salute: tutti i benefici in uno studio del CREA (Fri, 15 Jun 2018)
17 nutrienti essenziali fanno della rucola un functional food
>> leggi di più

Approvato l’uso d’emergenza della zoxamide su lattughe, rucola, baby leaf e spinacio (Thu, 07 Dec 2017)
Ministero della Salute: accolta la richiesta di Coldiretti sull’uso d’emergenza della sostanza attiva zoxamide
>> leggi di più

Il consumo di suolo costa 400 milioni all’agricoltura (Thu, 07 Dec 2017)
Coldiretti sul consumo di suolo: la produzione agricola perde 400 milioni di euro all’anno con pesanti effetti dal punto di vista economico, occupazionale, ma anche ambientale
>> leggi di più

Biologico, la Riforma Ue affonda il settore (Thu, 07 Dec 2017)
Via libera del Consiglio Ue all’accordo sulle nuove norme per l'agricoltura biologica: il compromesso raggiunto non soddisfa Coldiretti
>> leggi di più

Flop Ogm in Europa, solo due paesi li coltivano ancora (Thu, 07 Dec 2017)
Coldiretti su dati Infogm: in Europa sono rimasti solo due Paesi a seminare organismi geneticamente modificati. la superficie coltivata nel 2017 cala del 4,3 %
>> leggi di più